Gestione del comportamento di Alzheimer e demenza

Suggerimenti per la gestione di sintomi e problemi comuni nei pazienti con demenza

Quando una persona cara con Alzheimer o un'altra demenza sperimenta problemi comportamentali come vagabondaggio, aggressività, allucinazioni o difficoltà alimentari, può essere angosciante. Può anche rendere il tuo ruolo di caregiver ancora più impegnativo. Mentre si può pensare che tali problemi siano una parte inevitabile della demenza della persona amata, i problemi comportamentali sono spesso aggravati dall'ambiente del paziente o dalla sua incapacità di affrontare lo stress. Facendo alcune semplici modifiche, puoi alleviare lo stress della persona amata, gestire meglio i sintomi e migliorare significativamente il loro benessere, nonché la tua esperienza di caregiving.

Comprensione dei problemi di comportamento di Alzheimer o demenza

Una delle principali sfide della cura di una persona cara con l'Alzheimer o un'altra demenza è far fronte al comportamento problematico e ai cambiamenti di personalità che si verificano spesso. Che tu abbia a che fare con aggressività, allucinazioni, vagabondaggi o difficoltà a mangiare o dormire, è importante ricordare che la persona con demenza non è deliberatamente difficile. Spesso, il comportamento della persona amata può essere una reazione allo stress o un tentativo frustrato di comunicare. Il primo passo per risolvere il problema è stabilire perché il paziente è stressato o cosa sta causando il loro disagio.

Mentre cerchi di identificare la causa del comportamento problema, è importante ricordare che un paziente con demenza risponde all'espressione facciale, al tono della voce e al linguaggio del corpo molto più delle parole che scegli. Quindi, usa il contatto visivo, un sorriso o un tocco rassicurante per contribuire a trasmettere il tuo messaggio e mostrare la tua compassione. E invece di prendere personalmente dei comportamenti problematici, fai del tuo meglio per mantenere il tuo senso dell'umorismo.

5 modi per aiutare a identificare le cause del comportamento problema:

  1. Guarda il linguaggio del corpo della persona amata e immagina cosa potrebbero provare o provare ad esprimere.
  2. Chiediti cosa è successo prima che il comportamento del problema fosse iniziato? Qualcosa ha attivato il comportamento?
  3. I bisogni del paziente vengono soddisfatti? La tua amata ha fame, sete o dolore?
  4. Cambiare l'ambiente introducendo la musica preferita, ad esempio, aiuta a confortare la persona?
  5. Come hai reagito al comportamento problema? La tua reazione ha aiutato a lenire il paziente o ha peggiorato il comportamento?

Cause comuni di comportamento problema

Crea un ambiente calmo e rilassante

L'ambiente e l'atmosfera che crei mentre il caregiving può giocare un ruolo importante nell'aiutare un malato di Alzheimer o di demenza a sentirsi tranquillo e al sicuro.

Modificare l'ambiente per ridurre potenziali fattori di stress ciò può creare agitazione e disorientamento. Questi includono rumori forti o non identificabili, illuminazione ombreggiata, specchi o altre superfici riflettenti, colori sgargianti e carta da parati a motivi geometrici.

Mantieni la calma dentro te stesso. Ottenere ansia o turbamento in risposta al comportamento problema può aumentare lo stress del paziente. Rispondere all'emozione che viene comunicata dal comportamento, non dal comportamento stesso. Cerca di rimanere flessibile, paziente e rilassato. Se ti ritrovi a diventare ansioso o a perdere il controllo, prenditi del tempo per calmarti.

Gestire lo stress in un paziente affetto da Alzheimer o demenza

Diverse tecniche di riduzione dello stress funzionano meglio per alcuni malati di Alzheimer rispetto ad altre, quindi potrebbe essere necessario sperimentare per trovare quelle che meglio aiutano la persona amata.

L'esercizio fisico è uno dei migliori antistress per il malato di Alzheimer e per te, il caregiver. Camminare regolarmente, ballare o esercizi seduti può avere un effetto positivo su molti comportamenti problematici, come aggressività, vagabondaggio e difficoltà a dormire. I centri commerciali coperti sono vaste opportunità di passeggiate protette dalle intemperie.

Le attività semplici possono essere un modo per la persona amata di riconnettersi con la loro vita precedente. Ad esempio, qualcuno che amava cucinare, può ancora apprezzare il semplice compito di lavare le verdure a cena. Cerca di coinvolgere la persona amata nel maggior numero possibile di attività quotidiane. Lavanderia pieghevole, irrigazione delle piante, o andare a fare un giro nel paese possono tutti aiutare a gestire lo stress.

Ricordando il passato può anche aiutare a calmare e lenire la persona amata. Anche se non riescono a ricordare quello che è successo pochi minuti fa, possono ancora ricordare chiaramente cose di decenni fa. Prova a fare domande generali sul loro lontano passato.

Usa musica rilassante o suonare la musica preferita della persona amata come un modo per rilassarli quando si è agitati. La musicoterapia può anche aiutare a lenire qualcuno con la malattia di Alzheimer durante i pasti e i tempi del bagno, rendendo i processi più facili per entrambi.

Interagire con altre persone è ancora importante. Mentre ampi gruppi di estranei possono aumentare lo stress per un malato di Alzheimer o demenza, passare del tempo con persone diverse in situazioni individuali può contribuire ad aumentare l'attività fisica e sociale e alleviare lo stress.

Gli animali domestici possono fornire una fonte di comunicazione positiva non verbale. L'interazione giocosa e il tocco gentile di un animale ben addestrato e docile può aiutare a lenire la persona amata e ridurre il comportamento aggressivo. Se non hai un animale domestico, ci sono organizzazioni speciali che offrono visite di animali domestici per quelli con Alzheimer o demenza.

Prenditi del tempo per entrare davvero in contatto con la persona di cui ti stai occupando

Prendersi un po 'di tempo per connettersi veramente con la persona amata ogni giorno può rilasciare ormoni che aumentano il loro umore e riducono lo stress. E può avere lo stesso effetto anche su di te. Anche se la persona amata non può più comunicare verbalmente, è importante prendere un po 'di tempo quando sei più calmo e concentrarti completamente su di loro. Evita le distrazioni come la TV o il telefono, se possibile contatta gli occhi, tieni la mano o accarezza la guancia e parla in un tono di voce calmo e rassicurante. Quando ti connetti in questo modo, entrambi sperimenterai un processo che riduce lo stress e sostiene il benessere.

Affrontare il comportamento della demenza: vagare

Due precursori caratteristici del vagabondaggio sono irrequietezza e disorientamento. Un malato di Alzheimer può mostrare segni di irrequietezza quando affamato, assetato, stitico o dolorante. Possono anche sentirsi disorientati, camminare o vagare quando sono annoiati, ansiosi o stressati a causa di un ambiente scomodo o della mancanza di esercizio fisico. Oltre ad aggiungere attività fisica alla routine quotidiana della persona amata, puoi:

  • Reindirizzare immediatamente il pacing o il comportamento irrequieto in attività produttive o esercizio fisico.
  • Rassicurare la persona se appare disorientata.
  • Distrae la persona con un'altra attività all'ora del giorno in cui si verifica il vagabondaggio più spesso.
  • Ridurre i livelli di rumore e la confusione. Spegni la TV o la radio, chiudi le tende o sposta il paziente in un ambiente più silenzioso.
  • Consultare il medico in quanto il disorientamento può anche essere il risultato di effetti collaterali di farmaci, interazioni farmacologiche o eccessivi medicamenti.

Modi pratici per prevenire il vagabondaggio

  • Installa dispositivi di sicurezza per i bambini nella tua casa per mantenere porte e finestre protette.
  • Nascondi oggetti come borse, scarpe o occhiali che la persona amata vorrebbe sempre se lasciassero la casa.
  • Acquisisci comode sedie che limitano il movimento, rendendo difficile per il paziente alzarsi senza assistenza.

Pianificazione per quando la persona amata vaga

Nel caso in cui la persona amata fa vagabondare, è una buona idea avere un piano in atto.

  • Comunicare ai vicini e alla polizia locale la tendenza della persona amata a vagare e far circolare il proprio numero di telefono.
  • Invita la tua amata a indossare un braccialetto o un'etichetta identificativa nell'abbigliamento. I dispositivi digitali che utilizzano la tecnologia GPS possono tracciare la posizione della persona amata.
  • Nel caso in cui sia necessaria una ricerca della polizia, avere una foto recente della persona amata e alcuni indumenti non lavati per aiutare i cani di ricerca e salvataggio. (Metti gli indumenti in un sacchetto di plastica con le mani inguantate e sostituisci l'abbigliamento mensilmente).
  • Negli Stati Uniti, iscriviti all'Al Medic Alert e Safe Return Program dell'Associazione Alzheimer, un sistema di identificazione per aiutare a salvare i pazienti persi di Alzheimer.

Come trovare un paziente malato di Alzheimer mancante

Una persona con demenza non può chiedere aiuto o rispondere alle chiamate, anche se intrappolate da qualche parte, lasciandole a rischio di disidratazione e ipotermia.

Controlla le aree pericolose vicino a casa, come specchi d'acqua, fitte chiome, tunnel, fermate degli autobus e balconi alti.

Guarda entro un raggio di un miglio di dove si trovava il paziente prima di vagare.

Guarda entro cento metri da una strada, come la maggior parte dei vagabondi iniziano su strade e rimangono vicino. Soprattutto guarda attentamente tra cespugli e fossati, poiché la persona amata potrebbe essere caduta o rimanere intrappolata.

Cerca nella direzione della mano dominante del viandante. La gente di solito viaggia prima nella sua direzione dominante.

Investigare luoghi familiari, come ex residenze o luoghi preferiti. Spesso, il vagabondaggio ha una destinazione particolare.

Rovistare e nascondere le cose

Prendersi cura di un paziente che rovista o nasconde le cose in casa può essere una sfida, ma non invalicabile.

Rovistare / nascondere la gestione del comportamento
Protezione della proprietà
Blocca certe stanze o armadi per proteggere i loro contenuti e blocca tutti gli oggetti di valore.
Avere una posta consegnata fuori dalla portata della persona amata, magari in una casella postale.
Se gli oggetti scompaiono, scopri i nascondigli preferiti della persona.
Limitare l'accesso ai bidoni della spazzatura e controllare tutti i cestini dei rifiuti prima di smaltire i loro contenuti in caso gli oggetti siano stati nascosti lì.
Proteggere la persona amata dal male
Impedire l'accesso a sostanze non sicure, come prodotti per la pulizia, alcol, armi da fuoco, utensili elettrici, coltelli affilati e farmaci.
Bloccare le prese elettriche inutilizzate con dispositivi di protezione bambini. Nascondere le manopole della stufa in modo che la persona non possa accendere i bruciatori.
Abbassare la temperatura sugli scaldabagni.
Designare un cassetto speciale di oggetti che la persona può tranquillamente "giocare" quando si vuole rovistare.

Rabbia e aggressività

Mentre creare un ambiente calmo può avere un grande impatto sulla gestione dello stress che spesso innesca un comportamento aggressivo, ci sono anche cose che puoi fare durante un'esplosione arrabbiata.

Non affrontare la persona o cercare di discutere il comportamento arrabbiato. Ricorda: la persona con demenza non può riflettere su comportamenti inaccettabili e non può imparare a controllarla.

Non iniziare il contatto fisico durante lo sfogo. Ciò potrebbe innescare la violenza fisica.

Lascia che la persona giochi l'aggressività. Dai loro spazio per arrabbiarsi da solo. Basta essere sicuro che entrambi siete al sicuro.

Distrarre la persona per un'attività più piacevole.

Cerca i modelli nell'aggressione. Prendi in considerazione fattori come la privacy, l'indipendenza, la noia, il dolore o la fatica. Evita attività o argomenti che irritano la persona amata.

Chiedi aiuto agli altri durante le attività che fanno arrabbiare il paziente (e non possono essere evitati).

Non prendere l'aggressività personalmente. Anch'esso è solo una parte della demenza.

Allucinazioni e sospetti

Le allucinazioni possono essere il risultato del fallimento dei sensi della persona amata. Mantenere la calma nell'ambiente può aiutare a ridurre la loro frequenza, ma quando si verificano allucinazioni o illusioni, non discutere su ciò che è reale e ciò che è fantasia. Invece, rispondi al contenuto emotivo di ciò che la persona sta dicendo. Ad esempio, se la persona amata ha paura, offri conforto. O potresti voler distrarre la persona amata con un'altra attività o spostandoti in un'altra stanza.

Alzheimer e sospetto / paranoia

La confusione e la perdita di memoria possono far insospettire i malati di Alzheimer nei loro confronti, a volte accusando i loro custodi di furti, tradimenti o altri comportamenti scorretti. Anche i film violenti o la televisione possono contribuire alla paranoia.

  • Offri una risposta semplice a qualsiasi accusa, ma non discutere o cercare di convincerli che i loro sospetti sono infondati.
  • Distrae il paziente con un'altra attività, ad esempio facendo una passeggiata.
  • Se i sospetti di furto si concentrano su un particolare oggetto che viene spesso smarrito, come un portafoglio, prova a tenere a portata di mano un oggetto duplicato per dissipare rapidamente le paure del paziente.

Problemi di sonno

La malattia del cervello spesso disturba il ciclo sonno-veglia. I malati di Alzheimer possono avere la veglia, il disorientamento e la confusione che iniziano al crepuscolo e continuano per tutta la notte. Questo è chiamato "sundowning".

Ci sono due aspetti del tramonto. In primo luogo, la confusione, la sovra-stimolazione e l'affaticamento durante il giorno possono causare irrequiete notturne. E secondo, alcuni malati di Alzheimer sviluppano una paura del buio, forse a causa della mancanza di rumori e attività familiari durante il giorno. Il paziente può cercare sicurezza e protezione durante la notte per alleviare questo disagio.

Suggerimenti per ridurre l'irrequietezza notturna

Migliora l'igiene del sonno. Fornire un letto confortevole, ridurre il rumore e la luce e ascoltare musica rilassante per aiutare la persona amata a dormire. Se preferiscono dormire su una sedia o sul divano, assicurati che non possano cadere durante il sonno.

Tieni un programma di sonno regolare. Essere coerente con il tempo per dormire e mantenere la routine notturna lo stesso. Ad esempio, dare alla persona un bagno e del latte caldo prima di coricarsi.

Tieni una luce notturna accesa. Alcune persone con demenza immaginano le cose nel buio e si arrabbiano. Animali imbalsamati o un animale domestico possono anche aiutare a lenire il paziente e consentire loro di dormire.

Metti un comò vicino al letto. Camminare in bagno nel cuore della notte può svegliare troppo la persona e rendere difficile il sonno.

Aumentare l'attività fisica durante il giorno per aiutare la persona amata a sentirsi più stanca prima di andare a letto.

Monitora il sonnellino. Se la persona sembra molto affaticata durante il giorno, un breve riposo nel pomeriggio può portare ad una migliore notte di sonno. Ma tieni i pisolini corti.

Limitare il consumo di caffeina, zucchero e cibo spazzatura durante il giorno.

Trattare con la veglia notturna e il ritmo

Se la persona amata cammina di notte, assicurati che abbia una stanza sicura in cui farlo, o che un altro assistente si occupi di notte. Anche tu hai bisogno del tuo riposo. Nelle fasi successive dell'Alzheimer, potresti prendere in considerazione un letto d'ospedale con guardrail.

Alcuni pazienti affetti da demenza hanno difficoltà a dormire o dormire perché non rispondono alle transizioni diurne e notturne. L'aggiunta di luce intensa durante il giorno e gli integratori di melatonina durante la notte possono aiutare a migliorare i loro schemi di sonno.

Problemi alimentari

Assicurare che qualcuno con il morbo di Alzheimer mangi e beva abbastanza può essere una sfida per qualsiasi caregiver. Oltre a incoraggiare l'esercizio fisico per far sentire la persona amata più assetata e assetata, prova questi suggerimenti:

Suggerimento 1: monitorare i farmaci

Alcuni farmaci interferiscono con l'appetito. Altri possono causare secchezza delle fauci, quindi assicurati che la persona amata abbia abbastanza liquidi con il cibo. Discutere di problemi alimentari con il proprio medico per vedere se qualche farmaco ha bisogno di cambiare.

Suggerimento 2: rendere i pasti graditi alla persona amata

Aggiungi fiori al tavolo o ascolta musica rilassante. Prepara il cibo preferito della persona amata e servilo su piatti che contrastano molto con i colori del cibo. Riduci le distrazioni nell'area di consumo ed evita cibi troppo caldi o troppo freddi.

Suggerimento 3: rendere l'alimentazione giocosa, divertente e semplice

Prova a dare i tuoi amati cucchiaini e cantando divertenti rime. Quando aprono la bocca per sorridere, infilano un po 'di cibo. Le persone affette da demenza possono avere problemi nell'usare utensili normali, quindi optare per il finger food o usare coppette per bambini.

Suggerimento 4: Monitorare la masticazione e la deglutizione

Le difficoltà di masticazione e deglutizione possono svilupparsi con il progredire del morbo di Alzheimer. Se necessario, dai alle tue amate istruzioni su quando masticare e quando deglutire. Dopo aver mangiato, tenerli in posizione verticale per 30 minuti per evitare il soffocamento.

Suggerimento 5: transizione a purea o cibi morbidi

Negli stadi successivi dell'Alzheimer, la persona amata potrebbe non essere più in grado di ingoiare cibo solido. Passare a una dieta di soli liquidi quando è il momento giusto.

Non dimenticare di prenderti cura di te stesso

Il caregiving per una persona cara con demenza può essere estremamente impegnativo e stressante. Ogni giorno può portare più sfide e livelli più elevati di ansia, spesso senza alcun segno di apprezzamento da parte della persona che stai assistendo. Prendersi cura di se stessi e ottenere aiuto e supporto è essenziale sia per il tuo benessere che per la qualità della vita della persona amata.

La cura del sollievo può fornire una pausa per aiutarti ad alleviare lo stress e ripristinare l'energia. Sfrutta i servizi a tua disposizione e chiedi aiuto ai familiari. Può fare la differenza per il tuo successo come caregiver e per il benessere del tuo paziente.

Lettura consigliata

Trattamenti per comportamento: comuni cambiamenti nel comportamento e come maneggiarli. (Associazione di Alzheimer)

Modifiche nel comportamento: suggerimenti per gestire i cambiamenti nei comportamenti. (Alzheimer's Society of the UK)

Abilità pratiche per i caregiver - Foglio di suggerimenti su come prendersi cura di un paziente difficile. (Family Caregiver Alliance)

The Dartmouth Memory Handbook - Copia digitale gratuita della quarta edizione a cura di Robert B. Santulli, M.D, professore associato di psichiatria presso la Geisel School of Medicine di Dartmouth. Include capitoli su come affrontare problemi comportamentali. (Legge Caldwell)

Elenco dei gruppi di terapia animale - Elenco internazionale delle organizzazioni che offrono terapia animale. (Land of PureGold Foundation)

Sicurezza domestica e malattia di Alzheimer - Come rendere la vostra casa sicura per un malato di Alzheimer. (Istituto nazionale sull'invecchiamento)

Programma di allarme per medici e sicurezza - Un programma nazionale per i pazienti che vagano negli Stati Uniti. (Associazione di Alzheimer)

autori: Melinda Smith M.A., Jeanne Segal, Ph.D. e Monika White, Ph.D.. Ultimo aggiornamento: febbraio 2019.

Guarda il video: SPECIALE Alzheimer e demenza senile (Gennaio 2020).

Loading...

Categorie Popolari