Trauma emotivo e psicologico

Guarire dal trauma e andare avanti

Se hai vissuto un evento estremamente stressante o disturbante che ti ha lasciato impotente ed emotivamente fuori controllo, potresti essere stato traumatizzato. Il trauma psicologico può lasciarti alle prese con sconvolgenti emozioni, ricordi e ansia che non andranno via. Può anche farti sentire insensibile, disconnesso e incapace di fidarsi delle altre persone. Quando accadono cose brutte, può volerci un po 'per superare il dolore e sentirsi di nuovo al sicuro. Ma con queste strategie e supporto di auto-aiuto, puoi accelerare la tua ripresa. Sia che il trauma sia accaduto anni fa o ieri, puoi fare cambiamenti di guarigione e andare avanti con la tua vita.

Cos'è un trauma emotivo e psicologico?

Il trauma emotivo e psicologico è il risultato di eventi straordinariamente stressanti che infrangono il tuo senso di sicurezza, facendoti sentire impotente in un mondo pericoloso. Le esperienze traumatiche spesso implicano una minaccia per la vita o la sicurezza, ma qualsiasi situazione che ti faccia sentire sopraffatta e isolata può portare a traumi, anche se non comporta danni fisici. Non sono le circostanze oggettive che determinano se un evento è traumatico, ma la tua esperienza emotiva soggettiva dell'evento. Più ti senti spaventato e impotente, più è probabile che tu debba essere traumatizzato.

Il trauma emotivo e psicologico può essere causato da:

  • Eventi unici, come un incidente, un infortunio o un attacco violento, specialmente se è stato inaspettato o è accaduto durante l'infanzia.
  • Stress continuo e implacabile, come vivere in un quartiere pieno di criminalità, combattere una malattia pericolosa per la vita o sperimentare eventi traumatici che si verificano ripetutamente, come il bullismo, la violenza domestica o l'abbandono dell'infanzia.
  • Cause comunemente trascurate, come la chirurgia (soprattutto nei primi 3 anni di vita), l'improvvisa morte di qualcuno vicino, la rottura di una relazione significativa, o un'esperienza umiliante o profondamente deludente, specialmente se qualcuno è stato deliberatamente crudele.

Far fronte al trauma di un disastro naturale o provocato dall'uomo può presentare sfide uniche, anche se non sei direttamente coinvolto nell'evento. Infatti, mentre è altamente improbabile che qualcuno di noi sia mai la vittima diretta di un attacco terroristico, di un incidente aereo o di una sparatoria di massa, siamo tutti regolarmente bombardati da immagini orribili sui social media e sulle fonti di notizie di quelle persone che sono stato. Vedere queste immagini più e più volte può travolgere il tuo sistema nervoso e creare uno stress traumatico.

Trauma infantile e rischio di trauma futuro

Mentre eventi traumatici possono accadere a chiunque, è più probabile che tu sia traumatizzato da un evento se sei già sotto un carico di stress pesante, di recente hai subito una serie di perdite o sei stato traumatizzato prima, specialmente se il trauma precedente si è verificato durante l'infanzia. Trauma infantile può derivare da tutto ciò che sconvolge il senso di sicurezza di un bambino, tra cui:

  • Un ambiente instabile o non sicuro
  • Separazione da un genitore
  • Malattia grave
  • Procedure mediche intrusive
  • Abuso sessuale, fisico o verbale
  • Violenza domestica
  • Trascurare

L'esperienza di un trauma nell'infanzia può provocare un effetto grave e duraturo. Quando il trauma infantile non viene risolto, un senso di paura e impotenza si trasferisce nell'età adulta, preparando il terreno per ulteriori traumi. Tuttavia, anche se il tuo trauma è successo molti anni fa, ci sono dei passi da fare per superare il dolore, imparare a fidarsi e connettersi di nuovo agli altri, e riconquistare il senso di equilibrio emotivo.

Sintomi di traumi psicologici

Tutti reagiamo al trauma in modi diversi, vivendo una vasta gamma di reazioni fisiche ed emotive. Non esiste un modo "giusto" o "sbagliato" per pensare, sentire o rispondere, quindi non giudicare le proprie reazioni o quelle di altre persone. Le tue risposte sono reazioni NORMALI agli eventi ANORMALI.

Sintomi emotivi e psicologici:

  • Shock, negazione o incredulità
  • Confusione, difficoltà di concentrazione
  • Rabbia, irritabilità, sbalzi d'umore
  • Ansia e paura
  • Senso di colpa, vergogna, auto-colpa
  • Ritirarsi dagli altri
  • Sensazione di tristezza o disperazione
  • Sensazione disconnessa o insensibile

Sintomi fisici:

  • Insonnia o incubi
  • Fatica
  • Essere sorpresi facilmente
  • Difficoltà di concentrazione
  • Battito cardiaco
  • Nervosismo e agitazione
  • Dolori e dolori
  • Tensione muscolare

Guarire dal trauma

I sintomi del trauma durano in genere da pochi giorni a qualche mese, svanendo gradualmente man mano che elabori l'evento inquietante. Ma anche quando ti senti meglio, potresti essere turbato di tanto in tanto da ricordi dolorosi o emozioni - specialmente in risposta a trigger come un anniversario dell'evento o qualcosa che ti ricorda il trauma.

Se i sintomi del trauma psicologico non rilassati-se, se diventano ancora peggiori, e scopri che non sei in grado di spostarti dall'evento per un periodo di tempo prolungato, potresti riscontrare un disturbo post-traumatico da stress (PTSD). Mentre il trauma emotivo è una normale risposta a un evento disturbante, diventa PTSD quando il sistema nervoso si "blocca" e si rimane sotto shock psicologico, incapace di dare un senso a ciò che è accaduto o elaborare le proprie emozioni.

Indipendentemente dal fatto che un evento traumatico implichi la morte, tu come sopravvissuto devi far fronte alla perdita, almeno temporaneamente, del tuo senso di sicurezza. La reazione naturale a questa perdita è il dolore. Come le persone che hanno perso una persona cara, è necessario passare attraverso un processo di lutto. I seguenti suggerimenti possono aiutarti a far fronte al senso di dolore, a guarire dal trauma e andare avanti con la tua vita.

Suggerimento per il recupero dei traumi 1: Muoviti

Il trauma sconvolge l'equilibrio naturale del tuo corpo, congelandoti in uno stato di ipereccitazione e paura. Oltre a bruciare l'adrenalina e liberare endorfine, l'esercizio e il movimento possono effettivamente aiutare a riparare il sistema nervoso.

Prova ad allenarti per 30 minuti o più nella maggior parte dei giorni. O se è più facile, tre scatti di esercizio di 10 minuti al giorno sono altrettanto buoni.

Esercizio che è ritmico e impegna sia le braccia che le gambe, come camminare, correre, nuotare, giocare a basket o anche ballare meglio.

Aggiungi un elemento di consapevolezza. Invece di concentrarti sui tuoi pensieri o distrarti mentre ti alleni, concentrati davvero sul tuo corpo e su come ti senti mentre ti muovi. Notare la sensazione dei piedi che colpiscono il suolo, per esempio, o il ritmo del respiro o la sensazione di vento sulla pelle. Arrampicare su roccia, boxe, allenamento con i pesi o arti marziali può renderlo più facile, dopotutto, è necessario concentrarsi sui movimenti del corpo durante queste attività per evitare lesioni.

Suggerimento 2: non isolare

Dopo un trauma, potresti voler ritirarti dagli altri, ma l'isolamento peggiora le cose. Connettersi agli altri faccia a faccia ti aiuterà a guarire, quindi cerca di mantenere le tue relazioni ed evitare di passare troppo tempo da solo.

Non devi parlare del trauma. Connettersi con gli altri non deve implicare parlare del trauma. In effetti, per alcune persone, ciò può solo peggiorare le cose. Il conforto deriva dal sentirsi coinvolti e accettati dagli altri.

Chiedi supporto. Mentre non devi parlare del trauma stesso, è importante che tu abbia qualcuno con cui condividere i tuoi sentimenti faccia a faccia, qualcuno che ascolti attentamente senza giudicarti. Rivolgiti a un familiare fidato, amico, consigliere o ecclesiastico.

Partecipare alle attività sociali, anche se non ne hai voglia. Fare attività "normali" con altre persone, attività che non hanno nulla a che fare con l'esperienza traumatica.

Riconnettiti con vecchi amici. Se ti sei ritirato dalle relazioni che una volta erano importanti per te, fai lo sforzo di ricollegarti.

Unisciti a un gruppo di supporto per i sopravvissuti al trauma. Connettersi con gli altri che si trovano ad affrontare gli stessi problemi può aiutare a ridurre il senso di isolamento e sentire come gli altri far fronte possono aiutarti a ispirarti nella tua guarigione.

Volontario. Oltre ad aiutare gli altri, il volontariato può essere un ottimo modo per sfidare il senso di impotenza che spesso accompagna il trauma. Ricordati dei tuoi punti di forza e recupera il tuo senso di potere aiutando gli altri.

Fare nuovi amici. Se vivi da solo o lontano da familiari e amici, è importante raggiungere e fare nuove amicizie. Frequentare un corso o unirsi a un club per incontrare persone con interessi simili, connettersi a un'associazione di ex allievi o raggiungere i vicini o colleghi di lavoro.

Se il collegamento con gli altri è difficile ...

Molte persone che hanno vissuto un trauma si sentono disconnessi, ritirati e hanno difficoltà a connettersi con altre persone. Se questo ti descrive, ci sono alcune azioni che puoi intraprendere prima di incontrarti con un amico:

Esercizio o movimento. Salta su e giù, fai oscillare le braccia e le gambe, o flirta. La tua testa si sentirà più chiara e troverai più facile connettersi.

Tonalità vocale. Per quanto strano possa sembrare, il viraggio vocale è un ottimo modo per aprirsi al coinvolgimento sociale. Siediti dritto e semplicemente fai suoni "mmmm". Cambia il tono e il volume fino a quando non si verifica una piacevole vibrazione sul viso.

Suggerimento 3: autoregola il tuo sistema nervoso

Non importa quanto tu sia agitato, ansioso o fuori controllo, è importante sapere che puoi cambiare il tuo sistema di eccitazione e calmarti. Non solo aiuterà ad alleviare l'ansia associata al trauma, ma genererà anche un maggiore senso di controllo.

Respirazione consapevole. Se ti senti disorientato, confuso o turbato, praticare la respirazione consapevole è un modo rapido per calmarti. Basta prendere 60 respiri, concentrando l'attenzione su ogni respiro "fuori".

Input sensoriale. La vista, l'olfatto o il gusto specifici ti fanno subito sentire calmo? O forse accarezzare un animale o ascoltare musica per smaltirti rapidamente? Ognuno risponde agli input sensoriali in modo un po 'diverso, quindi sperimenta diverse tecniche di rapido stress per trovare ciò che funziona meglio per te.

Rimanere a terra. Per sentirsi nel presente e più radicati, sedersi su una sedia. Senti i piedi per terra e la schiena contro la sedia. Guardati attorno e scegli sei oggetti che hanno in rosso o in blu. Nota come la tua respirazione diventa più profonda e più calma.

Consenti a te stesso di provare ciò che senti quando lo senti. Riconosci i tuoi sentimenti riguardo al trauma mentre si presentano e accettali. Il kit di strumenti per l'intelligenza emotiva di HelpGuide può aiutare.

Suggerimento 4: Prenditi cura della tua salute

È vero: avere un corpo sano può aumentare la tua capacità di far fronte allo stress del trauma.

Dormi molto. Dopo un'esperienza traumatica, la preoccupazione o la paura possono disturbare i tuoi schemi di sonno. Ma una mancanza di sonno di qualità può esacerbare i sintomi del trauma e rendere più difficile mantenere il tuo equilibrio emotivo. Vai a dormire e alzati alla stessa ora ogni giorno e mira a 7-9 ore di sonno ogni notte.

Evitare alcol e droghe. Il loro uso può peggiorare i sintomi del trauma e aumentare i sentimenti di depressione, ansia e isolamento.

Mangia una dieta ben bilanciata. Mangiare pasti piccoli e ben bilanciati durante il giorno ti aiuterà a mantenere alta la tua energia e minimizzare gli sbalzi d'umore. Evita cibi zuccherati e fritti e mangia un sacco di grassi omega-3, come salmone, noci, soia e semi di lino, per dare una spinta al tuo umore.

Riduce lo stress. Prova le tecniche di rilassamento come meditazione, yoga o esercizi di respirazione profonda. Pianifica il tempo per attività che ti portano gioia come i tuoi hobby preferiti.

Quando cercare una terapia professionale per il trauma

Recuperare dal trauma richiede tempo e ognuno guarisce al proprio ritmo. Ma se sono passati mesi e i sintomi non si stanno placando, potrebbe essere necessario un aiuto professionale da un esperto di traumi.

Cerca aiuto per il trauma se sei:

  • Avere problemi di funzionamento a casa o al lavoro
  • Soffrendo di grave paura, ansia o depressione
  • Incapace di formare relazioni strette e soddisfacenti
  • Sperimentando ricordi terrificanti, incubi o flashback
  • Evitando sempre di più qualsiasi cosa ti ricordi del trauma
  • Emotivamente intorpidito e disconnesso dagli altri
  • Usare alcol o droghe per sentirsi meglio

Lavorare attraverso il trauma può essere spaventoso, doloroso e potenzialmente traumatizzante, quindi questo lavoro di guarigione è meglio intraprendere con l'aiuto di uno specialista traumatologo esperto. Trovare il terapeuta giusto potrebbe richiedere del tempo. È molto importante che il terapeuta che scegli abbia esperienza nel trattamento del trauma. Ma la qualità della relazione con il terapeuta è altrettanto importante. Scegli uno specialista traumatologico con cui ti senti a tuo agio. Se non ti senti sicuro, rispettato o capito, trova un altro terapeuta.

Chiedilo a te stesso:

  • Ti sei sentito a tuo agio a discutere dei tuoi problemi con il terapeuta?
  • Ti senti come se il terapeuta capisse di cosa stavi parlando?
  • Le tue preoccupazioni sono state prese sul serio o sono state minimizzate o respinte?
  • Sei stato trattato con compassione e rispetto?
  • Credi di poterti fidare del terapeuta?

Trattamento per il trauma

Per guarire dai traumi psicologici ed emotivi, dovrai risolvere i sentimenti e i ricordi spiacevoli che hai a lungo evitato, scaricare l'energia "combatti o fuggi", imparare a regolare le emozioni forti e ricostruire le tue abilità fidarsi delle altre persone. Uno specialista traumatizzato può utilizzare una varietà di approcci terapeutici diversi nel trattamento.

Esperienza somatica si concentra sulle sensazioni corporee, piuttosto che su pensieri e ricordi sull'evento traumatico. Concentrandosi su ciò che sta accadendo nel tuo corpo, puoi rilasciare l'energia correlata al trauma attraverso lo scuotimento, il pianto e altre forme di rilascio fisico.

Terapia comportamentale cognitiva ti aiuta a elaborare e valutare i tuoi pensieri e sentimenti su un trauma.

EMDR (Desensibilizzazione e ritrattamento del movimento oculare) incorpora elementi di terapia cognitivo-comportamentale con movimenti oculari o altre forme di stimolazione ritmica sinistra-destra in grado di "sbloccare" i ricordi traumatici.

Aiutare una persona cara ad affrontare il trauma

Quando una persona cara ha subito un trauma, il tuo sostegno può giocare un ruolo cruciale nel recupero.

Sii paziente e comprensivo. Guarire dal trauma richiede tempo. Sii paziente con il ritmo del recupero e ricorda che la risposta di tutti al trauma è diversa. Non giudicare la reazione della persona amata contro la tua stessa risposta o quella di qualcun altro.

Offrire supporto pratico per aiutare la persona amata a tornare a una normale routine. Questo può significare aiutare con la raccolta di generi alimentari o fare lavori di casa, per esempio, o semplicemente essere disponibili a parlare o ascoltare.

Non fare pressione sulla persona amata perché parli, ma sii disponibile se vogliono parlare. Alcuni sopravvissuti al trauma trovano difficile parlare di quello che è successo. Non forzare la persona amata ad aprirsi, ma fagli sapere che sei lì per ascoltare se vogliono parlare, o sono disponibili per uscire solo se non lo fanno.

Aiuta la persona amata a socializzare e rilassarsi. Incoraggiali a partecipare a esercizi fisici, a cercare amici e a seguire hobby e altre attività che li portano piacere. Partecipa a un corso di fitness o fissa un appuntamento regolare con gli amici.

Non prendere i sintomi del trauma personalmente. La persona amata può diventare arrabbiata, irritabile, ritirata o emotivamente distante. Ricorda che questo è il risultato del trauma e potrebbe non avere nulla a che fare con te o la tua relazione.

Per aiutare un bambino a riprendersi dal trauma, è importante comunicare apertamente. Fai loro sapere che è normale sentirsi spaventati o sconvolti. Il bambino potrebbe anche cercare di capire come dovrebbero reagire ai traumi, quindi lascia che ti vedano trattare i sintomi in modo positivo.

Come i bambini reagiscono ai traumi emotivi e psicologici

Alcune reazioni comuni ai traumi e modi per aiutare il bambino a trattare con loro:

  • Regressione. Molti bambini hanno bisogno di tornare a uno stadio precedente dove si sentivano più sicuri. I bambini più piccoli possono bagnare il letto o vogliono una bottiglia; i bambini più grandi possono temere di essere soli. È importante essere comprensivi, pazienti e confortanti se il bambino risponde in questo modo.
  • Pensare all'evento è colpa loro. I bambini di età inferiore a 8 tendono a pensare che se qualcosa va storto, deve essere colpa loro. Assicurati che tuo figlio capisca che lui o lei non ha causato l'evento.
  • Disordini del sonno. Alcuni bambini hanno difficoltà ad addormentarsi; altri si svegliano frequentemente o hanno sogni inquietanti. Dai al tuo bambino un animale di pezza, una coperta soffice o una torcia elettrica da portare a letto. Prova a trascorrere più tempo insieme la sera, facendo attività tranquille o leggendo. Essere pazientare. Potrebbe volerci un po 'prima che il bambino possa dormire di nuovo durante la notte.
  • Sentirsi indifesi. Essere attivi in ​​una campagna per impedire che un evento si ripeta, scrivere lettere di ringraziamento a persone che hanno aiutato e prendersi cura degli altri può portare un senso di speranza e controllo a tutti i membri della famiglia.

Fonte: Istituto Sidran

Lettura consigliata

Disturbi d'ansia e di stress - Una guida alla gestione degli attacchi di panico, fobie, PTSD, DOC, disturbo d'ansia sociale e condizioni correlate (relazione speciale sulla salute della Harvard Medical School)

Cos'è il trauma psicologico? - Include le cause, i sintomi, i trattamenti e gli effetti. (Istituto Sidran)

Cos'è Child Trauma? - Diversi tipi di traumi infantili e trattamenti disponibili. (La rete nazionale di stress traumatico infantile)

Aiutare un bambino a gestire le paure - Aiutare un bambino a far fronte a eventi traumatici. (Istituto Sidran)

Terapia EMENS (Desensibilizzazione e rigenerazione del movimento oculare) - Copre le otto fasi della terapia EMDR coinvolte nel trattamento del trauma. (Associazione Americana di Psicologia)

Autori: Lawrence Robinson, Melinda Smith, M.A. e Jeanne Segal, Ph.D. Ultimo aggiornamento: ottobre 2018.

Guarda il video: EMDR e traumi psicologici (Febbraio 2020).

Loading...

Categorie Popolari