Demenza Sintomi, tipi e cause

Capire la demenza e ottenere l'aiuto di cui hai bisogno

Quando non sembri ricordare le cose come hai fatto in passato, può essere estremamente sconvolgente, persino spaventoso. Affrontare la possibilità di perdita di memoria o demenza sposta inevitabilmente le tue percezioni, relazioni e priorità. Ma sperimentare i sintomi della demenza non deve significare la fine della tua vita normale. Alcuni tipi di demenza possono essere rallentati o addirittura invertiti se catturati nel tempo. Il primo passo è capire cosa distingue la normale perdita di memoria dai sintomi della demenza e come identificare i diversi tipi di demenza. Più comprendi la demenza, più puoi fare per migliorare il risultato e preservare il tuo senso del controllo.

Cos'è la demenza?

La demenza è una raccolta di sintomi tra cui perdita di memoria, cambiamento di personalità e funzioni intellettuali compromesse risultanti da malattie o traumi al cervello. Questi cambiamenti non fanno parte del normale invecchiamento e sono abbastanza gravi da influire sulla vita, l'indipendenza e le relazioni quotidiane. Mentre il morbo di Alzheimer è il tipo più comune di demenza, ci sono anche molte altre forme, tra cui la demenza vascolare e mista.

Con la demenza, ci sarà probabilmente un declino evidente nella comunicazione, nell'apprendimento, nel ricordo e nella risoluzione dei problemi. Questi cambiamenti possono verificarsi rapidamente o molto lentamente nel tempo.

La progressione e l'esito della demenza variano, ma sono in gran parte determinati dal tipo di demenza e da quale area del cervello è interessata. Qualunque sia la tua diagnosi, però, ci possono essere molte cose che puoi fare per aiutare a rallentare o prevenire i sintomi della demenza e continuare a godere di una vita piena e gratificante.

Segni e sintomi di demenza

Invecchiando, molti di noi sperimentano decadimenti nella memoria. Può essere preoccupante e confuso rendersi conto che qualcosa che una volta davano per scontato non funzionava bene come un tempo. Ma imparare a differenziare i segni e i sintomi della demenza dal normale invecchiamento può aiutare a mettere la mente a riposo o incoraggiarti a iniziare a prendere provvedimenti per rallentare o invertire la condizione.

I segni e i sintomi comuni della demenza includono:

  • Perdita di memoria
  • Giudizio compromesso
  • Difficoltà con il pensiero astratto
  • Ragionamento difettoso
  • Comportamento non appropriato
  • Perdita di capacità comunicative
  • Disorientamento al tempo e al luogo
  • Problemi di andatura, motore e equilibrio
  • Trascuratezza della cura personale e della sicurezza
  • Allucinazioni, paranoia, agitazione

Qualcuno con sintomi di demenza può

  • chiedere ripetutamente le stesse domande
  • perdersi o disorientarsi in luoghi familiari
  • essere in grado di seguire le indicazioni
  • essere disorientato sulla data o l'ora del giorno
  • non riconoscere o essere confusi su persone familiari
  • avere difficoltà con le attività di routine come il pagamento delle bollette
  • trascurare la sicurezza personale, l'igiene e la nutrizione

Cambiamenti di memoria normali contro i sintomi di demenza

È qualcosa che tutti dobbiamo affrontare, ma gli inevitabili cambiamenti dell'invecchiamento possono ancora essere sia umilianti che sorprendenti. Ma mentre viviamo la pelle rugosa, il colore dei capelli sbiadito e la lieve perdita di memoria a breve termine è comune mentre invecchiamo, la perdita di memoria grave e rapida NON è sicuramente una parte dell'invecchiamento normale. In effetti, molte persone sono in grado di preservare la propria intelligenza man mano che invecchiano rimanendo mentalmente e fisicamente attivi e facendo altre scelte di vita sane.

I normali cambiamenti di memoria associati all'invecchiamento possono includere:

Pensiero più lento e problem solving - La velocità di apprendimento rallenta; la memoria a breve termine impiega più tempo a funzionare; aumenta il tempo di reazione

Diminuzione dell'attenzione e concentrazione - Altre distrazioni. Tutte le interruzioni rendono l'apprendimento più difficile.

Richiamo più lento - Un maggior bisogno di suggerimenti per fare jogging nella memoria.

Distinguere tra la normale perdita di memoria e i sintomi della demenza non è una scienza esatta ma ci sono alcuni indizi da cercare:

La memoria cambia l'invecchiamento tipico oi sintomi della demenza?
Invecchiamento tipico:Sintomi di demenza:
Tu o una persona cara lamentatevi della perdita di memoria, ma siete in grado di fornire esempi dettagliati di dimenticanzaLamentarsi della perdita di memoria solo se richiesto; impossibile richiamare istanze specifiche
Occasionalmente cerca paroleFrequenti pause di ricerca delle parole, sostituzioni
Potrebbe essere necessario mettere in pausa per ricordare le indicazioni, ma non perdersi in luoghi familiariPerdersi in luoghi familiari e impiega troppo tempo per tornare a casa
Ricorda eventi importanti recenti; le conversazioni non sono compromesseNotevole calo della memoria per eventi recenti e capacità di conversare
Le abilità sociali interpersonali sono allo stesso livello di semprePerdita di interesse nelle attività sociali; può comportarsi in modi socialmente inappropriati
Adattato da: L'American Medical Association

Che cosa causa la demenza?

In un cervello sano, la massa e la velocità possono declinare nell'età adulta, ma questo organo miracoloso continua a formare connessioni vitali per tutta la vita. Tuttavia, quando le connessioni vengono perse attraverso l'infiammazione, la malattia o la ferita, i neuroni alla fine muoiono e la demenza può svilupparsi. Mentre la prospettiva di perdere letteralmente se stessi può essere estremamente traumatica, l'intervento precoce può alterare drammaticamente il risultato.

Negli ultimi 20 anni, gli scienziati hanno notevolmente demistificato le origini della demenza. La genetica può aumentare i rischi, ma gli scienziati ritengono che anche una combinazione di fattori ereditari, ambientali e di stile di vita siano al lavoro.

La demenza può essere causata da:

Condizioni mediche che attaccano progressivamente le cellule cerebrali e le connessioni, più comunemente visto nella malattia di Alzheimer, nel morbo di Parkinson o nella malattia di Huntington.

Condizioni mediche come ictus che interrompono il flusso di ossigeno e privano il cervello di nutrienti vitali. È possibile prevenire ulteriori ictus riducendo l'ipertensione, curando malattie cardiache e smettendo di fumare.

Cattiva alimentazione, disidratazione e alcune sostanze, tra cui droghe e alcol. Condizioni di trattamento quali l'insulino-resistenza, i disordini metabolici e le carenze vitaminiche possono ridurre o eliminare i sintomi della demenza.

Singolo trauma o ripetute lesioni al cervello. A seconda della posizione della lesione cerebrale, le capacità cognitive e la memoria possono essere compromesse.

Infezione o malattia che colpisce il sistema nervoso centrale, compresa la malattia di Creutzfeldt-Jakob e l'HIV. Alcune condizioni sono curabili, tra cui malattie epatiche o renali, pseudo-demenza indotta da depressione e tumori cerebrali operabili.

Tipi di demenza

Tutte le demenze coinvolgono il declino cognitivo che influisce sulla vita quotidiana. Tuttavia, è importante individuare il tipo specifico di demenza al fine di ottimizzare il trattamento. Più di 50 condizioni coinvolgono la demenza, con i più comuni tipi di malattia di Alzheimer e demenza vascolare.

Il morbo di Alzheimer

Questa è la forma più comune di demenza, che rappresenta fino a due terzi di tutti i casi diagnosticati. Se i sintomi della demenza sono il risultato della malattia di Alzheimer, i farmaci possono ritardare l'insorgenza di sintomi più debilitanti. La diagnosi precoce può prolungare l'indipendenza ed è il primo passo verso il trattamento, la gestione e il continuo godimento di una vita piena.

10 segnali di pericolo del morbo di Alzheimer

1. Perdita di memoria sufficiente a interrompere la vita quotidiana - Come dimenticare le informazioni apprese di recente, le date o gli eventi importanti, chiedendo sempre le stesse informazioni, facendo sempre più affidamento su aiutanti di memoria o familiari.

2. Difficoltà nella risoluzione dei problemi - Incapacità di seguire piani, lavorare con numeri, seguire ricette o tenere traccia delle bollette.

3. Problemi nel completare le attività quotidiane - Come guidare verso una posizione familiare, ricordando le regole di un gioco, completando i compiti al lavoro.

4. Confusione nel tempo o nel luogo - Perdere traccia di date e stagioni, o dimenticare dove sei o come ci sei arrivato.

5. Difficoltà nel comprendere le immagini visive - Risoluzione dei problemi, valutazione delle distanze, colori o contrasto o riconoscimento della propria riflessione.

6. Problemi con parole pronunciate o scritte - Difficoltà a seguire una conversazione, trovare la parola giusta o chiamare le cose con il nome giusto.

7. Scomporre le cose - Mettere le cose in luoghi insoliti, incapace di ripercorrere i passi, accusando altri di rubare.

8. Cattivo giudizio - Rifiuta il processo decisionale, dando via grandi somme di denaro, prestando meno attenzione alla toelettatura personale.

9. Ritiro dal lavoro o attività sociali - Difficoltà a ricordare come completare un progetto di lavoro o un hobby preferito, evitando eventi sportivi o sociali.

10. Cambiamenti di umore - Diventando confuso, depresso, sospettoso, pauroso o ansioso. Facilmente sconvolto quando fuori dalla zona di comfort.

Fonte: Associazione di Alzheimer

Demenza vascolare

Demenza vascolare deriva da una serie di piccoli ictus o cambiamenti nel flusso sanguigno del cervello. Un inizio improvviso dei sintomi può indicare demenza vascolare e, mentre incide gravemente sulla memoria e sul funzionamento cognitivo, ci sono modi per prevenire e ridurre la sua gravità.

Demenza mista

Questa è una condizione in cui la malattia di Alzheimer e la demenza vascolare si verificano contemporaneamente. La combinazione dei due tipi di demenza si manifesta più comunemente negli anni più avanzati, spesso indicati da sintomi cardiovascolari e demenza che peggiorano lentamente nel tempo.

Forme meno comuni di demenza

La malattia di Pick influenza la personalità, l'orientamento e il comportamento. Potrebbe essere più comune nelle donne e si verifica in tenera età.

Malattia di Creutzfeldt-Jakob progredisce rapidamente insieme al deterioramento mentale e ai movimenti involontari.

Malattia di Huntington è una malattia ereditaria e degenerativa. La malattia causa movimenti involontari e di solito inizia durante la mezza età.

Demenza di Parkinson può svilupparsi nelle fasi successive della malattia di Parkinson, una progressiva malattia del sistema nervoso centrale.

Lewy Body Dementia provoca sintomi simili alla malattia di Alzheimer. Le persone con demenza di corpo di Lewy sperimentano allucinazioni e possono diventare paurose.

Qual è il deficit cognitivo lieve (MCI) o la demenza precoce?

La demenza precoce, nota anche come mild cognitive impairment (MCI), comporta problemi con la memoria, il linguaggio o altre funzioni cognitive. Ma a differenza di quelli con demenza in piena regola, le persone con MCI sono ancora in grado di funzionare nella loro vita quotidiana senza fare affidamento sugli altri.

Molte persone con MCI alla fine sviluppano la malattia di Alzheimer o un altro tipo di demenza. Tuttavia, altri si stabilizzano in una fase di declino relativamente mite e sono in grado di vivere in modo indipendente. Alcune persone con lievi disturbi cognitivi tornano alla normalità.

Non è ancora del tutto chiaro il motivo per cui l'MCI progredisce verso l'Alzheimer in alcuni, rimanendo stabile in altri. Il corso è difficile da prevedere, ma in generale, maggiore è il grado di compromissione della memoria, maggiore è il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer. Secondo il Dr. Ronald Peterson della Mayo Clinic, circa il quindici percento della popolazione tra i 70 ei 90 anni subisce un danno cognitivo minimo.

I sintomi di MCI includono:

  • Perdere frequentemente o smarrire le cose
  • Spesso dimenticando conversazioni, appuntamenti o eventi
  • Difficoltà a ricordare i nomi di nuove conoscenze
  • Difficoltà a seguire il flusso di una conversazione

Cosa fare se si hanno sintomi di demenza

Poiché i sintomi della demenza possono essere causati da un numero qualsiasi di condizioni, ottenere una diagnosi accurata è fondamentale per la gestione e il trattamento. Prima risolvi il problema, meglio è, quindi prendi subito un appuntamento con il tuo medico.

Il medico può valutare i fattori di rischio personali, valutare i sintomi, offrire suggerimenti sugli adeguamenti dello stile di vita sani e aiutarvi ad ottenere le cure appropriate.

Se sospetti la demenza:

  • Segnala i sintomi della tua demenza al tuo medico il prima possibile e pianifica regolari visite di controllo.
  • Tieni un elenco dei tuoi sintomi e preoccupazioni e chiedi ai membri della famiglia le loro osservazioni. Annota informazioni specifiche sulla frequenza, la natura e l'impostazione dei tuoi problemi di memoria, cognitivi o comportamentali.
  • Prendi il controllo imparando più cose possibili sulla demenza. Sapere cosa aspettarsi ti aiuterà a pianificare, adattare e vivere la vita nel modo più completo possibile.

Perché l'intervento precoce è così importante

Quando i sintomi della demenza compaiono improvvisamente, è fondamentale consultare un medico. Condizioni come ictus, interazioni farmacologiche, tumori e convulsioni devono essere trattate immediatamente. L'intervento tempestivo può anche controllare o eliminare i sintomi da altri fattori fisici e psicologici.

Prevenire o ritardare la demenza

Ricerche recenti suggeriscono che abitudini di vita sane e stimoli mentali possono prevenire del tutto la demenza o almeno ritardarne l'esordio. Proprio come l'esercizio fisico ti tiene fisicamente in forma, esercitare la tua mente e la memoria può aiutarti a rimanere mentalmente acuto, non importa quanti anni hai. Queste strategie possono aiutare a ridurre il rischio di demenza.

I 6 pilastri della prevenzione della demenza:

1. Esercizio regolare. Iniziare una routine regolare di esercizi, tra cui allenamento cardio e forza, può ridurre il rischio di sviluppare demenza fino al 50 percento.

2. Impegno sociale. Più ti connetti faccia a faccia con gli altri, più forte sarà la tua memoria e cognizione.

3. Dieta sana. Le abitudini alimentari sane nel cervello possono aiutare a ridurre l'infiammazione, proteggere i neuroni e promuovere una migliore comunicazione tra le cellule cerebrali.

4. Stimolazione mentale. Continuando ad apprendere nuove cose e sfidare il tuo cervello, puoi rafforzare le tue capacità cognitive e rimanere mentalmente acuto.

5. Sonno di qualità. Ottenere un sonno di qualità può scovare le tossine del cervello ed evitare l'accumulo di placche dannose.

6. Gestione dello stress. Lo stress incontrollato causa un pesante tributo al cervello, restringendo un'area della memoria chiave, ostacolando la crescita delle cellule nervose e peggiorando i sintomi della demenza.

Per ulteriori informazioni su come mettere in atto queste strategie, vedere Prevenire la malattia di Alzheimer.

Trattamento, pianificazione e cura della demenza

"Pensavo che la mia vita fosse finita. Conoscevo la demenza ma non ho mai pensato che potesse succedere a me. " Questo sentimento riflette la paura, l'incredulità e lo sgomento di molte persone dopo una diagnosi di demenza. Mentre affrontare la demenza è una delle principali sfide della vita, i suddetti pilastri della prevenzione della demenza possono essere usati per rallentare l'insorgenza di sintomi demenziali più debilitanti. Puoi anche utilizzare le seguenti linee guida per facilitare il tuo viaggio e preservare il tuo stile di vita:

La connessione emotiva può fare una differenza positiva. Mentre gestisci i sintomi della demenza, assicurati di ottenere il supporto emotivo di cui hai bisogno. Rivolgiti ai familiari e agli amici, unisciti a un gruppo di sostegno per la demenza o parla con un terapeuta, un consulente o un sacerdote.

Prendi importanti decisioni in anticipo. Evita la futura confusione medica, finanziaria e legale comunicando i tuoi desideri e creando un piano. Discutere e documentare le preferenze di trattamento e di fine vita con i tuoi medici e familiari e nominare qualcuno di cui ti fidi per prendere decisioni per te nel caso in cui non puoi più realizzarle per te stesso. Anche se queste conversazioni possono essere difficili, rendere noti i tuoi desideri può anche essere autorizzante.

Guarda le modifiche trattabili. Depressione, disturbi del sonno e interazioni farmacologiche possono peggiorare i sintomi della demenza e limitare l'indipendenza. Trattarli potrebbe richiedere qualche sperimentazione con cambiamenti dello stile di vita e farmaci, ma può valere la pena.

Creare un ambiente amico della demenza. Mantieni la tua salute e autonomia il più a lungo possibile adottando semplici azioni: incoraggia i ricordi con immagini e oggetti familiari; rimuovere i rischi di inciampo; aumentare l'illuminazione; e organizzare una rete di caregiving. Pianificazione e flessibilità possono tenerti un passo avanti rispetto alle mutevoli esigenze.

Assapora esperienze positive. Anche quando la demenza è in uno stadio avanzato e senti che la tua mente potrebbe essere mezza morta, prova a vederla come metà-presente. Con il supporto e la comprensione appropriati, le persone affette da demenza sono ancora in grado di sperimentare e fornire divertimento e connessione, anche attraverso le fasi finali della malattia.

Lettura consigliata

Malattia di Alzheimer - Una guida per affrontare, curare e prendersi cura. (Rapporto sulla salute speciale di Harvard Medical School)

Le demenze: speranza attraverso la ricerca - Identificazione, trattamento, tipi e prognosi della demenza. (Istituto nazionale di disturbi neurologici e ictus)

Cos'è la demenza? - Sintomi, cause e trattamento. (Associazione di Alzheimer)

Mild Cognitive Impairment (MCI) - Come può essere diagnosticato e gestito. (Centro memoria e invecchiamento UCSF)

Autori: Monika White, Ph.D., Jeanne Segal, Ph.D. e Melinda Smith, M.A. Ultimo aggiornamento: febbraio 2019.

Guarda il video: Demenza senile: 8 sintomi da conoscere (Febbraio 2020).

Loading...

Categorie Popolari